Convalidato dalla Corte d’Appello il Referendum per la fusione Corigliano-Rossano

Convalidato il risultato del Referendum per la fusione tra i comuni di Corigliano e Rossano da parte della Corte d’Appello di Catanzaro. La convalida sarà notificata alla Regione Calabria che dovrà compiere tutti gli atti susseguenti e necessari al completamento dell’iter per la fusione tra i due comuni. Iniziando dalla pubblicazione sul Burc e i successivi passi in Consiglio Regionale. La nomina chiaramente del commissario che dovrà seguire praticamente l’iter per l’elezione del sindaco della nuova città calabrese. Un altro passo è stato compiuto nella direzione scelta dai cittadini delle due comunità calabresi, di unirsi in un unico soggetto territoriale, una nuova città, un nuovo centro di aggregazione di forze per un nuovo risorgimento della vasta area che ricade nella Piana di Sibari. C’è tempo per ragionare su tanti aspetti della fusione, c’è tempo per meglio perfezionare un passaggio che impiegherà anni per superare alcuni problemi atavici dei territori interessati e delle arretratezze culturali dell’area, ma non c’è da perdere tempo nel proseguire nel cammino indicato dalla popolazione che ha scelto di vivere insieme una nuova era per la Piana di Sibari e per la città Corigliano-Rossano. Da oggi quindi, l’iter burocratico per la fusione dei due comuni passa con maggior peso alla politica, all’ente Regione che deve proseguire nel cammino avviato nei mesi scorsi, convalidato il voto da parte della Corte d’Appello di Catanzaro, si supera una fase burocratico amministrativa che si poteva individuare in un atto formale. Da oggi si dovrà discutere dell’istituenda Città di Corigliano-Rossano, un centro da quasi 90 mila abitanti, con un territorio vastissimo, terza città in Calabria, in Consiglio Regionale, in un luogo politico dove si continuerà a fare la Storia di questa Regione. La scelta dei due comuni di unirsi è stata vista con favore da tutti e tante altre realtà calabresi si stanno preparando ad intraprendere un percorso simile. Forse sarà la svolta di questa regione, troppe volte additata come fanalino di coda di una Nazione intera.

Please follow and like us:

Be the first to comment

Leave a Reply